Sei una donna adulta in grado di avere una relazione fisica con un uomo che non implichi necessariamente strazianti contorsioni al tuo stomaco. (?)

27 Lug

Probabilmente no, ma ti vendi come tale.

<Ero solo un po’ brilla>

Per giorni dai la colpa, anzi, il merito di quel che è successo, all’alcool. E piano piano smetti di pensarci. Lui non scrive, e quando vi vedete non ne parla.

<Era molto più ubriaco di me, non si ricorderà nulla>

Cominci a dimenticartene anche tu, lasci che diventi una serata fra tante, non le dai peso, non ne parlerai mai.

Ma lui se la ricorda. Dopo un mese te lo dice. E allora togli l’ancora e la tiri fuori dal dimenticatoio in cui l’avevi spinta per evitare di esporti, e la analizzi. E ne vuoi ancora, lo ammetti. Perché sai che puoi.

E ricapita.

E capisci che è meglio del ricordo. E ti domandi se sia giusto non dare peso a quella compatibilità, oppure se invece tu possa ricamarci sopra.

Opti per il non pensarci.

Ma ricapita. 2,3,4 volte.

Lotti con tutte le tue forze per evitare di pensare a quanto lui sia dolce in certi momenti e ti concentri sul fatto che non ti scriva mai (da sobrio, almeno), che ti parli di altre ragazze come se fossi la sua confidente e che ti ribadisca che è un po’ assurdo che siate lì, nudi uno accanto all’altra. E che tutte le volte sia indeciso se andare a casa o dormire con te.

Sì. Non ha senso girarci sopra film mentali stile Salvatores. Ok. Lo capisci da sola, scrivendo tutto ciò che hai appena scritto.

Però ti bacia al mattino. Ti bacia come vuoi tu, anche se non lo sa.

Hai voglia di scrivergli, di dirgli che stai recitando la parte di quella che non si scioglie con un bacio sulla guancia, hai voglia di sapere se anche lui pensa che sarebbe bello provarci. Ma non lo fai. Di nuovo lasci vincere la paura che ti dica <no, ma va, io e te? ahahaha>.

E così chiudi i pensieri ridendo nella testa come riderebbe lui nella peggiore delle ipotesi, come a prepararti psicologicamente a un qualcosa che comunque non capiterà mai, a meno di bere una bottiglia intera di gin nella sera sbagliata.

E stai zitta. E fingi.

Avanti finchè ti stancherai di sentir parlare di altre ragazze nel tuo letto. Avanti finchè smetterai di dare spazio a tutto, compreso il male, e capirai che nella tua vita, a volte, puoi anche dire NO.

 

 

Annunci

É una storia, sai.. vera più che mai

4 Mar

Quando sembra che
Non succeda più
Ti riporta via, come la marea, la felicità

tumblr_m9mwzp16ij1r1be6ro1_250

My Illusion, My Mistake 

8 Ott